Regione: Emilia-Romagna
Zona: Parma
Comune: Parma
Probabile origine: XVI secolo
Strutture originarie: Parziali
Condizioni: Discrete
Visitabile: Si
Web: Sito non disponibile

La Cittadella di Parma è una fortezza pentagonale realizzata nella città emiliana negli ultimi anni del XVI secolo.

La struttura fu innalzata per volontà del duca di Parma e Piacenza Alessandro Farnese e affidata agli ingegneri Giovanni Antonio Stirpio de' Brunelli e Genesio Bresciani con la collaborazione di Smeraldo Smeraldi. Per realizzarla fu deviato il canale Maggiore, il cui corso fu unito a quello del canale Comune fino alla Porta Nuova (odierna Barriera Farini).

Nata per scopi difensivi, e per questo dotata di bastioni e fossati, fu successivamente utilizzata come caserma, come prigione per i reati politici e come luogo per le esecuzioni capitali. Fra la fine del XX e l'inizio del XXI secolo la fortezza, che conserva la forma pentagonale originaria, è stata ristrutturata e utilizzata come parco pubblico, con spazi dedicati allo sport e alle attività per bambini.

L'ingresso principale della struttura, caratterizzato da una facciata monumentale in pietra di Angera, si trova a nord, mentre l'altro ingresso, la Porta del Soccorso, a sud, è provvista di cinque baluardi. La porta principale d'ingresso, disegnata da Simone Moschino e realizzata da Giambattista Carra nel 1596, è stata conservata senza modifiche successive.

Continua a leggere su: Wikipedia

Documento a cura di : redazione